Insegnanti

Lorenzo Del Grande (Flauto)

Studi:

Diplomato in Flauto Traverso con Marzio Conti. Durante e successivamente gli studi in conservatorio ha frequentato vari corsi di perfezionamento dello stesso Conti, Alain Marion e Michele Marasco in Italia, Francia e Marocco. Ha seguito il corso biennale di Nuove Tecnologie Sonore (1996) tenuto da Mauro Lupone, iniziando un cammino verso la musica contemporanea. Dall’ottobre 2007 al giugno 2009 ha partecipato ai Laboratori di Ricerca Musicale tenuti dal pianista Stefano Battaglia a Siena incentrati sull’improvvisazione collettiva. Riguardo alla musica popolare si è avvalso dei consigli di grandi flautisti dell’irish traditional music quali Thomas Doorley dei Danù, Deesy McGuire, Sam Murray, Muireann Nic Amhlaoibh e Brian Finnegan dei Flook conosciuto durante il Rome Irish Fleadh 2007.

Attività artistica:

Ha avuto l’occasione di suonare alla rassegna internazionale d’arte multimediale Mediartech (Firenze), per l’Univeristà Cà Foscari in collaborazione con la 49a edizione della Biennale di Venezia, per l’Università degli Studi di Padova – Dipartimento dei Beni Culturali, al 48° e al 50° Festival Puccini di Torre del Lago (LU) e con il New York University New Music Ensemble. Ha preso parte a diverse formazioni cameristiche tra le quali il Quartetto Image, col quale ha tenuto concerti per conto dell’Accadémie Internationale d’Été di Nizza e del Teatro del Giglio di Lucca, e l’Ensemble Apeiron, dedito all’esecuzione di musiche del ‘900 diretto dai maestri Mauro Lupone e Claudio Valenti. Nel 1999 fonda insieme ad altri musicisti, tra i quali Claudio Valenti in veste di coordinatore, il gruppo di improvvisazione creativa m15 remotensemble; è membro fondatore anche del gruppo di musica tradizionale irlandese Banda Gioli e di iNprEvistO, ensemble dedito alla improvvisazione.

Ha curato l’esecuzione de Il cerchio tagliato dei suoni di Salvatore Sciarrino per 4 flautisti solisti e 100 fautisti migranti, effettuata presso la grande sala d’attesa del Terminal Crociere del porto di Livorno nell’aprile 2013, in collaborazione con la Rete Regionale Flauti Toscana.

Ha collaborato stabilmente per otto anni con il gruppo willos’ che ha suonato a numerosi festival internazionali in Italia, Francia, Svizzera e Irlanda. Con lo stesso ha inciso i dischi working men (2004) e dirt tracks (2010) entrambi per l’etichetta Ethnoworld, l’ultimo distribuito da Claddagh Records (Dublino).

Dall’estate 2009 è entrato a far parte di esterina, indie_rock band toscana della costa ovest coi quali ha inciso come satura (2011) per Le Arti Malandrine distribuito da Goodfellas. Ha avuto l’onore di condividere il palcoscenico con Mauro Pagani, Nildo Sanvido, Liz Carroll, John Doyle, Athena Tergis, Jackie McShee e Edoardo Bennato

Studi didattica:

Relativamente alla didattica musicale ha iniziato i suoi studi seguendo le attività di Donatella Bartolini e conseguendo il Diploma Accademico di II livello in Didattica della Musica presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Vecchi-Tonelli” di Modena e il Diploma Accademico di II livello in Didattica Strumentale presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Mascagni” di Livorno. Ha seguito molti corsi intensivi tenuti da didatti di fama internazionale tra cui Estill, Piazza, Paduano, Buzzoni, Do Amaral, Abbà, Carboni ed inoltre corsi e convegni organizzati dal C.R.S.D.M. (Centro di Ricerca e Sperimentazione per la Didattica Musicale) di Fiesole e dalla S.I.E.M. (Società Italiana per l’Educazione Musicale).

Attività didattica:

Ha tenuto un corso straordinario, per l’anno scolastico 2002/2003 presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Boccherini” di Lucca inerente la propedeutica per fiati. Nel gennaio 2010 ha tenuto un seminario sulle tecniche flautistiche contemporanee presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Mascagni” di Livorno, così come durante le edizioni 2012 e 2013 di Flautisti in festa a Firenze e varie altre occasioni. Ha insegnato flauto per dieci anni presso il Liceo Musicale Statale di Lucca prima di ottenere il ruolo alle secondarie di primo grado, successivamente ha insegnato un anno al Liceo Musicale di Firenze.